Ausili, Blog

Il deambulatore – ausili per la mobilità

tonus_sanitaria_ortopedia_noale_venezia_laboratorio del piede_area ausili_negozio_rollator_deambulatore

Riprendiamo l’ampio discorso iniziato il mese scorso con il tecnico ortopedico Antonio Gaiani, eravamo rimasti a parlare del bastone come proseguimento del discorso sul movimento e sui suoi aiuti, ma quando il bastone non è sufficiente che cosa si può utilizzare per muoversi? Fortunatamente nel corso dei secoli l’uomo e il suo ingegno hanno saputo creare diversi tipi di ausili di movimento, ausili che danno un valido aiuto nella conduzione delle normali azioni che la vita richiede. Uno di questi è il Deambulatore che vede la sua nascita negli anni 50 in Inghilterra.

Cos’è e come funziona un deambulatore?

Un deambulatore è un telaio in metallo alto più o meno come le anche della persona che lo deve utilizzare e profondo all’incirca come il bacino dell’utente, ha delle salde impugnature e quattro appoggi che permettono di reggervisi in maniera stabile. Può avere le ruote o no, ma in buona sostanza il suo scopo è quello di aiutare a sostenere il corpo con la forza delle braccia aiutando a diminuire il carico sugli arti inferiori.

Esistono diversi tipi di deambulatore?

Si, a parte le differenziazioni per le tipologie di utenza, che sono per adulti, per bambini e per persone oltre i 120 kg, esiste anche una differenziazione tra tipologie di deambulatore. Quello “semplice” in acciaio, normalmente utilizzato per interni, che può avere solo quattro puntali d’appoggio o due ruote e due puntali, a seconda delle capacità residue di movimento dell’utente. Poi si passa al cosiddetto Rollator, un modello di deambulatore evoluto, nato nel 1970, adatto all’uso esterno, con ruote tendenzialmente più grandi e freno, con un sedile incorporato che permette la sosta e il riposo della persona e con la possibilità, grazie a un piccolo vassoio e/o cestino sul davanti, di portare piccoli carichi.

tonus_sanitaria_ortopedia_noale_venezia_laboratorio del piede_area ausili_negozio_rollator_deambulatoreCome si usa?

I deambulatori sono finemente regolabili e possono essere posizionati in altezza fino alle dimensioni ritenute ottimali per l’utente, permettendo comunque di mantenere una leggera curvatura delle braccia. Questa leggera flessione risulta fisiologica e funzionale a consentirne il corretto utilizzo. Mediamente, si riconoscono i deambulatori mal regolati perché sono quasi sempre troppo alti rispetto alla corporatura di chi li utilizza, diventando poco funzionali. Risulta quindi importante, in fase di scelta del modello più adatto, la consulenza di un professionista che aiuti non solo nella scelta del modello ma che sia in grado di dimensionarlo e regolarlo in maniera opportuna per la persona.

Quale deambulatore scegliere?

I deambulatori a struttura rigida con quattro puntali, cioè privi di ruote, sono destinati ad utenti che non hanno un sufficiente equilibrio con le stampelle o il bastone, per avanzare il deambulatore deve essere sollevato almeno di un minimo e spostato in avanti, questo ovviamente implica che il paziente conservi un discreto controllo delle articolazioni degli arti superiori ed una buona capacità di prensione con le mani. Solo in questo modo è possibile ottenere un effetto di spinta/strisciamento del deambulatore stesso. I deambulatori dotati di ruote invece sono di più semplice utilizzo, in quanto è sufficiente spingerli per farli avanzare. Questo modello viene incontro a quegli utenti hanno una maggiore capacità di movimento e riescono a fare passi più lunghi.

Quando serve comprare un deambulatore?

Il deambulatore serve a tutte quelle persone che hanno la capacità di camminare ma presentano situazioni di scarso equilibrio e veloce affaticamento. Oltre a questo dà la possibilità di muoversi anche su terreni accidentati, di portare piccoli carichi e di effettuare brevi soste sedute, aumentando in maniera notevole la motricità. E’ un ottimo strumento per i convalescenti che si stanno riabilitando a seguito di un trauma ad un arto inferiore oppure al dorso od in regione lombare, o per persone affette da disturbi di appoggio del piede. Nonché da anziani e persone affette da disabilità del movimento lievi.

Back to list

Related Posts

One thought on “Il deambulatore – ausili per la mobilità

  1. Svitlana ha detto:

    Buon giorno. Vorrei sapere il costo del letto. Sollevamento manuale e che dimensioni sono singole e una e mezza. Come trasportare a provincia di Ferrara. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *