Blog, Ortopedia sanitaria

Calze riposanti: guida alla scelta

E’ autunno e noi parliamo di calze? Eh si, sempre più spesso si presente forte il problema delle caviglie gonfie e delle gambe pesanti e  la prevenzione dovrebbe essere la parola d’ordine per la salute e il benessere della nostra circolazione venosa e linfatica.

Il concetto della terapia compressiva si basa su un principio meccanico semplice ed efficace: l’utilizzo di un “indumento” elastico per la gamba.

Comprimendo l’arto con una pressione graduata, massima alla caviglia e decrescente man mano che risale lungo la gamba, la calza compressiva favorisce il ritorno venoso, riduce la pressione venosa, previene la stasi venosa e il deterioramento delle pareti venose e dona un efficace sollievo a gambe dolenti e pesanti aiutando il corpo a far risalire il sangue lungo la gamba contro la forza di gravità.

Questo trattamento viene prescritto da un medico per trattare flebite, trombosi, per la post-terapia dopo chirurgia, scleroterapia e qualsiasi altra forma di trattamento delle vene varicose ed anche per dare sollievo in tutte le condizioni di malattia venosa cronica (pesantezza alle gambe, vene varicose, edemi, ulcere alle gambe).
Può essere prescritto anche per prevenire problemi venosi durante la gravidanza e in caso di lunghi viaggi.

Se non sussistono controindicazioni, come ad es. un’insufficienza arteriosa severa, si possono acquistare calze compressive di pressione inferiore, le cosiddette “Calze Riposanti” senza alcuna prescrizione medica.

 

Ma come scegliere le calze elastiche riposanti? Cerchiamo di fare chiarezza

 

calze elastiche terapeutiche-elastocompressione graduata-prevenzione-linfologia-flebologia-ortopedia sanitaria tonus


Calze riposanti: come funzionano

Il principio di questa terapia consiste nell’esercitare una pressione controllata sull’arto. L’unità di pressione è il millimetro di mercurio (mmHg) o l’ectopascal (hPa). 1 mmHg = 1,33 hPa.

Le calze riposanti donna e uomo si collocano prima del sistema di classi delle calze terapeutiche, la loro pressione si misura in DEN o anche in mmHg, le classificazioni comuni sono 70DEN /12 mmHg e 140DEN /18 mmHg.

Ogni calza ha un sistema di taglie codificato e personale, per questo è fondamentale, nel momento del primo acquisto, una presente e puntuale consulenza da parte di un operatore esperto.

 

Monocollant cintura destra JUZO Dynamic 3513 punta aperta - calze elastiche classe 3

 

 

Calze riposanti: come prendere le misure?

 

Ci sono alcune misurazioni di base necessarie a determinare la taglia come potete vedere in figura, è possibile prenderle aiutandosi con un metro da sarta.

 

Cercheremo di inserire la tabella per la determinazione delle taglie in ogni articolo presente nel nostro sistema on line, resta inteso che in caso di dubbi o incertezze potete telefonare ai nostri numeri di telefono dove un consulente vi aiuterà nella scelta del prodotto adatto a voi o inviarci una mail con le misure e un contatto all’indirizzo lara@tonus.it, vi risponderemo con tempestività.

Le misure per le calze riposanti vanno sempre prese alla mattina, appena svegli e appena scesi dal letto.

 

Scopri la nostra gamma di calze riposanti

 

 

Back to list

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *