Blog, Laboratorio del piede

Calzature antinfortunistiche 3 – superiamo fastidiosi problemi

Ed eccoci giunti al terzo articolo di approfondimento sulle calzature antinfortunistiche, sempre insieme al tecnico ortopedico Antonio Gaiani, stavolta affronteremo nello specifico la gestione degli inconvenienti di chi presenta delle problematiche complesse.

Allora, se si presentano delle problematiche posturali o bio-meccaniche, cosa ci consiglia?

In questo caso, diventa necessario un vero e proprio plantare su misura.

Chi decide che una determinata patologia deve essere “trattata” con questo tipo di supporto?

Quando si comincia ad avvertire dolore ci si rivolge al proprio medico di base o medico del lavoro. Saranno loro a valutare se prescrivere direttamente il plantare o inviare per un consulto a uno specialista, che potrà essere un fisiatra, un ortopedico, etc… Lo specialista valuterà eventualmente se prescrivere un paio di plantari su misura, da mettere in una calzatura antinfortunistica ottimalizzata.

E quindi, quali sono le caratteristiche di questo plantare?

La prima caratteristica è quella di aumentare la superficie di appoggio del piede, in modo da diminuire le forze applicate attraverso la pressione. In secondo luogo deve ammortizzare ed il livello di ammortizzazione necessaria si dovrà calcolare in base allo specifico caso: a questo punto sarà il tecnico ortopedico, vista la prescrizione medica, che attuerà la migliore soluzione. La terza fondamentale caratteristica, che una normale suoletta tecnica non presenta, è permettere di governare la funzionalità del piede: il plantare assieme ad una calzatura ottimizzata è appunto in grado di cambiare la biomeccanica e la funzionalità del piede e di quello che ci sta sopra. Quarta e ultima peculiarità è quella di riuscire selettivamente a scaricare delle zone che vanno in ipercarico, zone che di solito sono molto dolenti, spesso le zone dell’avampiede sulle teste metatarsali ad esempio. Chiaramente il plantare sarà una delle risposte per la gestione della problematica: se io presento un piede infiammato, le terapie mediche vanno ad agire direttamente sull’infiammazione mentre i plantari e le calzature antinfortunistiche adeguate lavorano per disinnescare le cause che hanno creato lo stato infiammatorio.

Che costo può raggiungere un plantare su misura?

I costi sono assolutamente variabili, possiamo valutare dai 150 ai 450 euro, e questo è determinato dalla tecnologia con la quale è costruito il plantare, dal tipo di problematica da affrontare, dall’assistenza post-vendita e da altre particolarità. Ovviamente, è giusto prima fissare un appuntamento con un esperto per analizzare la situazione e ricevere un preventivo personalizzato. I preventivi generici spesso nascondono poca attenzione.

Back to list

Related Posts

2 thoughts on “Calzature antinfortunistiche 3 – superiamo fastidiosi problemi

  1. Nicola ha detto:

    Avrei bisogno di un appuntamento se e’ possibile sabato 19 marzo

    1. Lara ha detto:

      passato alla segreteria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *