Ausili

Muoversi in autonomia senza affaticare le gambe

File in attesa di un servizio e nessun posto a sedere? Necessità di percorrere lunghi tratti a piedi? Distanziamento sociale e attese fuori dalle sale con posti a sedere?

Da quando la vita e reiniziata, post lockdown, si sono creati nuovi modi di fare le cose e spesso non sono facili da affrontare per chi è anziano o soffre di patologie alle gambe.

Le lunghe attese in posizione eretta per fare acquisti o anche per prendere un autobus o mettersi in coda davanti a un ambulatorio sono molto stancanti, e a volte eccessive per chi ha problemi di deambulazione, soffre di patologie venose o è anziano e spesso fragile e debilitato.

Come risolvere la situazione o aiutare a renderla meno pesante?

Per prima cosa osserviamo alcune regole di buonsenso generico:
-Evitiamo di muoverci, se non è strettamente necessario, in orari troppo caldi o in giornate fredde e piovose.
-Aiutiamo il nostro corpo a rimanere in forma facendo una leggera attività fisica, se possibile, e mantenendosi bene idratato.
-Una dieta sana ed equilibrata aiuterà il nostro corpo a essere più reattivo.

Possiamo anche aiutarci utilizzando alcuni stratagemmi che alleggeriscono la fatica, come:
Scarpe comode con un buon sostegno, magari dotate di plantare personalizzato
Calze terapeutiche oppure Calze riposanti che aiutano la circolazione e di conseguenza riducono l’affaticamento

Molto utili, in caso di mobilità ridotta, anche i bastoni o i deambulatori da esterno. I più evoluti presentano anche un capiente cesto portaoggetti e un comodo seggiolino che ci permetterà di riposare in assenza di sedie preposte.

Per ulteriori informazioni e una consulenza personalizzata su quali siano i prodotti più adatti a voi chiamate il nostro Shop On Line tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.