Ausili, Blog

La carrozzina – Ausili parte 4^

 

Proseguendo il nostro viaggio virtuale e conoscitivo attraverso gli Ausili un posto di rilievo viene occupato dalla carrozzina. La sedia a rotelle o carrozzina è un invenzione che, partendo da modelli rudimentali, accompagna la storia dell’uomo da sempre, prime testimonianze della sua esistenza sono rintracciabili anche in illustrazioni antiche risalenti al 500 A.c. Destinata a supplire alla mancanza di mobilità, temporanea o definitiva, se ne coglie l’importanza che assume per tutte quelle persone che sono costrette a servirsene, pena il confinamento tra le mura domestiche. Ne parliamo oggi con il nostro Tecnico Ortopedico Antonio Gaiani cercando di dare un infarinatura su un argomento di per se vastissimo.

Come definirebbe la Carrozzina?

La carrozzina per disabili, ma anche anziani o persone che hanno subito infortuni e si stanno riabilitando, è un dispositivo su ruote che aiuta nel movimento, le tipologie di carrozzina in commercio sono tante e ognuna ha delle peculiarità ben precise, conseguentemente è fondamentale più ancora che in altri casi, affidarsi a mani esperte per la scelta. Se ci si riabilita da un infortunio il suo utilizzo sarà limitato nel tempo, ma ci sono persone che la devono utilizzare tutti i giorni ed è quindi fondamentale che rispetti determinati standard di comodità e costruzione, di modo da assicurare un elevato livello di comfort. Una carrozzina scelta male può rendere ogni spostamento un incubo e questo ovviamente influisce anche sull’umore e il tono di chi la utilizza.

Potrebbe darci qualche consiglio su come scegliere bene una carrozzina?

Il primo consiglio che mi sento di dare, soprattutto a chi inizia a utilizzarla per problemi di semideambulazione (cioè persone che ancora si muovono parzialmente ma che hanno bisogno di usarla su percorsi più impegnativi) è quello di non fermarsi all’idea negativa che la carrozzina porta con sé. Stiamo parlando di un ausilio che aumenta davvero in maniera notevole la qualità della vita di chi lo utilizza e dei suoi familiari. Le esigenze più comuni da salvaguardare sono ovviamente quelle legate all’autosufficienza, alla facilità di caricamento in auto, alla prevenzione di patologie dovute al sovraccarico e di conseguenza alle piaghe da decubito e ovviamente, alla prevenzione di dolori cronici e posturali. Inoltre, una volta scelto il modello che soddisfi tutte queste esigenze è possibile dotarlo di accessori personalizzati e adeguati a ogni tipo di necessità. Per questo scegliere una carrozzina, che ci accompagnerà per anni, è una cosa delicata e va fatto con calma e possibilmente testando approfonditamente il prodotto.

Ma come è possibile fare una cosa del genere con adeguatezza?

Personalmente parlando, il nostro punto vendita, si è dotato di una vasta scelta di modelli e misure, alcuni disponibili anche per il noleggio, in questo modo chiunque, con una banale spesa di circa € 25,00, può testare il prodotto per una decina di giorni e comprendere così a fondo se il prodotto è adeguato alle sue esigenze. Inoltre del personale qualificato è sempre disponibile per effettuare le regolazioni personalizzate del caso e per consigliare anche gli accessori migliori funzionali alla comodità.

Cosa intende per accessori?

Per esempio il più semplice e fondamentale, cioè il cuscino. Il mondo dei cuscini è di per se vastissimo e ne esistono di tanti materiali diversi, dai più semplici con la sola funzione di aumentare la comodità, ai più tecnologici con vere e proprie funzioni antidecubito.

Ci può fornire qualche indicazione sulle tipologie esistenti?

Il mercato offre davvero un’ampia gamma di prodotti, suddividibili grosso modo per il tipo di telaio, che può essere “standard”, leggero, superleggero, per bambini o adatto a diversi tipi specifici di utilizzo, dall’andare in spiaggia o su terreni particolari, alla pratica specifica di uno sport. Inoltre vanno ulteriormente suddivise per il tipo di trazione, manuale o elettrica. Ecco perché provare l’articolo è decisamente l’unica via percorribile.

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *